American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa
EPA 2017

Tassi di mortalità nei pazienti con anoressia nervosa e altri disturbi alimentari


I tassi di morbilità e mortalità nei pazienti con disturbi alimentari si pensa siano elevati, ma i numeri esatti restano da chiarire.

Sono stati analizzati e compilati sistematicamente i tassi di mortalità in individui con anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbi alimentari non altrimenti specificati.

I dati sono stati ottenuti attraverso una ricerca sistematica della letteratura, valutazioni, e meta-analisi.

Da 143 articoli potenzialmente rilevanti, sono stati individuati 36 studi quantitativi di dati sufficienti per l'estrazione.
Gli studi hanno riportato i risultati di anoressia nervosa durante 166.642 anni-persona, bulimia nervosa durante 32.798 anni-persona, e disturbi alimentari non altrimenti specificati durante 22.644 anni-persona.

I tassi di mortalità ponderata ( cioè le morti per 1000 anni-persona ) sono stati pari a 5.1 per anoressia nervosa, 1.7 per bulimia nervosa, e 3.3 per disturbi alimentari non altrimenti specificati.

I tassi standardizzati di mortalità sono stati 5.86 per anoressia nervosa, 1.93 per bulimia nervosa, e 1.92 per disturbi alimentari non altrimenti specificati.
Uno su 5 soggetti con anoressia nervosa è morto per suicidio.

In conclusione, gli individui con disturbi alimentari hanno tassi di mortalità significativamente elevati, con più alti tassi verificatisi nei soggetti con anoressia nervosa.
I tassi di mortalità per bulimia nervosa e disturbi alimentari non altrimenti specificati sono risultati simili.
Lo studio ha identificato l'età alla valutazione come un predittore significativo di mortalità per i pazienti con anoressia nervosa. Sono necessarie ulteriori ricerche per identificare i predittori di mortalità nei pazienti con bulimia nervosa e disturbi alimentari non altrimenti specificati.( Xagena2011 )

Arcelus J et al, Arch Gen Psychiatry 2011; 68: 724-731


Psyche2011



Indietro