Xagena Mappa
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
American Psychiatric annual meeting
EPA 2017

Schizofrenia: i marcatori infiammatori e antipsicotici atipici


La proteina C-reattiva, l’ICAM-1 ( molecola di adesione intercellulare 1 ), VCAM-1 ( molecola di adesione della cellula vascolare 1 ) e la E-selectina sono marcatori infiammatori sistemici che si correlano in modo positivo con il rischio cardiovascolare.
Nonostante i noti effetti avversi cardiovascolari degli antipsicotici atipici, ci sono limitati dati prospettici sui cambiamenti dei marcatori infiammatori durante il trattamento.

E’ stata compiuta un’analisi, utilizzando i dati dello studio CATIE ( Clinical Antipsychotic Trials of Intervention Effectiveness ) su 789 pazienti affetti da schizofrenia, sottoposti a valutazioni di laboratorio al basale e al terzo mese.

Sono state riscontrate significative differenze nella proteina C-reattiva, E-selectina, ICAM-1 a 3 mesi con i diversi trattamenti.

La terapia con Quetiapina ( Seroquel ) e Olanzapina ( Zyprexa ) era associata a più alti livelli mediani di proteina C-reattiva, e con l’Olanzapina anche per E-selectina e per ICAM-1.

Sono state riscontrate significative differenze con Olanzapina, rispetto alla Perfenazina ( Mutabon ) ( p=0.001 ), per E-selectina; nei pazienti con bassi livelli di CRP al basale ( inferiori a 1 mg/L ), il trattamento con Olanzapina ha mostrato diversità significative nei confronti della Perfenazina ( p
La Perfenazina era associata a più bassi livelli di ICAM-1 a 3 mesi nei soggetti con ICAM-1 al basale al di sopra della mediana, ma la differenza non è risultata statisticamente significativa rispetto all’Olanzapina ( p=0.01 ), Quetiapina ( p=0.01 ), e Risperidone ( p=0.006 ).

L’analisi ha fornito evidenza riguardo alle differenze dei farmaci antipsicotici riguardo agli indicatori di infiammazione sistemica.
La proteina C-reattiva potrebbe risultare un utile bersaglio per gli outcome di rischio cardiovascolare nei pazienti con schizofrenia. ( Xagena2009 )

Meyer JM et al, Biol Psychiatry 2009; 66: 1013-1022


Cardio2009 Psyche2009


Indietro