EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa
American Psychiatric annual meeting

Malattie psicosomatiche gastrointestinali


Lo stomaco e l’intestino sono due organi sensibili alle somatizzazioni.

La dispepsia si manifesta con difficoltà digestive , rigurgiti acidi, dolori addominali, nausea, perdita dell’appetito.

Poiché alla base ci sono tensioni emotive l' approccio terapeutico primario è quello di tranquillizzare il paziente , talvolta ricorrendo agli ansioliici. Le benzodiazepine sono i farmaci di prima scelta. Poco efficace invece risulta l’impiego degli antidepressivi. In alcune persone l’alterazione della motilità gastroduodenale e dell’intestino tenue sembra essere una causa della dispepsia . In questi casi risulta utile assumere farmaci procinetici ( Metoclopramide, Sulpiride). Controverso è l’uso dei farmaci antisecretori ( antagonisti H2, inibitori della pompa protonica).
Non è dimostrato uno specifico ruolo dell’Helicobacter Pylori e quindi non dovrebbero essere attuate strategie di eradicazione del batterio.

La sindrome dell’intestino irritabile, detta anche del colon irritabile, è invece caratterizzata da stipsi o da diarrea, oppure da periodi di stipsi alternati a periodi di diarrea , anche con dolore addominale.
I fattori psicosociali rivestono un ruolo importante in questa sindrome.
Solo una piccola percentuale dei pazienti con sindrome dell’intestino irritabile ricorre all’aiuto del medico.
Di norma i pazienti con colon irritabile presentano disturbi psichiatrici , quali: alterazioni della personalità, ansia , depressione e isteria.
Possono pertanto risultare utili i farmaci ansiolitici o antidepressivi.
Sono anche consigliate alcune semplici precauzioni dietetiche. I pazienti con la sindrome dell’intestino irritabile non dovrebbero assumere latte, latticini, cibi contenenti fruttosio e sorbitolo. E’ inoltre importante limitare l’uso del caffè ed evitare i legumi, che creano meteorismo.
Nel caso in cui la componente principale del disturbo sia la stipsi può essere utile aggiungere alla dieta fibre alimentari ( crusca, psilli o, metilcellulosa).
Mentre nella diarrea si può far ricorso per brevi periodi agli antidiarroici ( Loperamide, Difenossilato).
Per controllare il dolore vengono di norma impiegati i farmaci anticolinergici.

Xagena2001


Indietro