WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
GL Pharma
American Psychiatric annual meeting
EPA 2017

Efficacia del passaggio da Olanzapina, Quetiapina o Risperidone a Aripiprazolo per ridurre il rischio metabolico


E' stato condotto uno studio multicentrico randomizzato e controllato per valutare la strategia di passaggio da Olanzapina ( Zyprexa ), Quetiapina ( Seroquel ), o Risperidone ( Risperdal ) ad Aripiprazolo ( Abilify ) per migliorare i fattori di rischio metabolici per malattia cardiovascolare.

I pazienti con schizofrenia o disturbo schizoaffettivo con un indice di massa corporea ( BMI ) maggiore o uguale a 27 e con colesterolo non-HDL maggiore o uguale a 130 mg/dl, che erano in trattamento con un dosaggio stabile di Olanzapina, Quetiapina o Risperidone sono stati assegnati in maniera casuale al passaggio ad Aripiprazolo ( n=109 ) per 24 settimane o a rimanere in trattamento con il proprio farmaco ( n=106 ).

Tutti i partecipanti sono stati inseriti in un programma di esercizio fisico e di dieta.

Gli endpoint primari e secondari erano rappresentati, rispettivamente, da variazioni del colesterolo non-HDL e dalla mancanza di efficacia.

L'analisi primaria prespecificata ha incluso 89 pazienti che hanno fatto il cambio di farmaco ( switchers ) e 98 che hanno mantenuto la terapia ( stayers ) con almeno una misurazione del colesterolo non-HDL post-basale.

Le stime medie dei minimi quadrati del colesterolo non-HDL sono diminuite maggiormente nel gruppo switchers rispetto al gruppo stayers ( -20.2 mg/dl e -10.8 mg/dl, rispettivamente ).

Il cambio era associato a riduzioni di peso maggiori ( media minimi quadrati: 2.9 kg ) e a una netta riduzione dei trigliceridi sierici di 32.7 mg/dl.

Ventidue switchers ( 20.6% ) e 18 stayers ( 17.0% ) sono andati incontro a fallimento dell'efficacia del protocollo definito; 47 switchers ( 43.9% ) e 26 stayers ( 24.5% ) hanno interrotto il farmaco antipsicotico assegnato prima delle 24 settimane.

In conclusione, il passaggio ad Aripiprazolo ha portato a un miglioramento dei livelli di colesterolo non-HDL e di altri parametri metabolici.
I tassi di mancanza di efficacia sono stati simili tra i gruppi, ma il passaggio ad Aripiprazolo è stato associato a un più alto tasso di interruzione del trattamento.
Nel contesto di uno stretto monitoraggio clinico, il passaggio da un antipsicotico ad alto rischio metabolico ad uno con minor rischio è una strategia efficace. ( Xagena2011 )

Stroup TS et al, Am J Psychiatry 2011; 168: 947-956


Psyche2011 Endo2011 Farma2011


Indietro