American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
EPA 2017
Xagena Mappa

Disturbo bipolare – Episodi acuti: mania ed ipomania


Il trattamento farmacologico dell’episodio maniacale acuto o ipomaniacale dipende dalla gravità dei sintomi e se il paziente sta già assumendo farmaci antimaniacali.

In Gran Bretagna il Litio, l’Olanzepina ( Zyprexa ), Quetiapina ( Seroquel ), Risperidone ( Risperdal ) e Valproato ( Depakin ) sono stati approvati nel trattamento della mania acuta.

Se un paziente sviluppa mania acuta e non sta assumendo farmaci antimaniacali, le opzioni di trattamento consistono nel somministrare Valproato o Litio.

Il Litio ha un inizio d’azione più lento rispetto al Valproato.

Nel management iniziale di disturbo comportamentale acuto o di agitazione dovrebbe essere preso in considerazione l’uso per un breve periodo di una benzodiazepina ( es. Lorazepam, Tavor ) in aggiunta al farmaco antimaniacale.

Qualora si decida di trattare la mania acuta con gli antipsicotici come Olanzapina, Quetiapina o Risperidone devono essere considerati:

- i fattori di rischio individuali, es. il rischio di diabete;

- la necessità di iniziare il trattamento a bassi dosaggi, modificando il dosaggio in base alla risposta;

- il più alto rischio delle persone anziane ad andare incontro ad un improvviso inizio di sintomi depressivi dopo recupero da un episodio maniacale.

La Carbamazepina ( Tegretol ) non dovrebbe essere impiegato di routine nel trattamento della mania acuta, mentre Gabapentin ( Neurontin ), Lamotrigina ( Lamictal ) e Topiramato ( Topamax ) non sono raccomandati.

Se un paziente sta già assumendo un antipsicotico e sperimenta un episodio maniacale, il dosaggio dovrebbe essere aumentato se necessario.
Qualora non ci siano segni di miglioramento dovrebbe essere presa in considerazione l’aggiunta di Litio o Valproato.

Se un paziente sta già assumendo Litio e sperimenta un episodio maniacale, dovrebbero essere controllati i livelli plasmatici di Litio.
Se i livelli sono sotto-ottimali ( < 0.8 mmol per litro ), il dosaggio dovrebbe essere aumentato ad un livello plasmatico massimo di 1mmol per litro.
Se la risposta non è adeguata, dovrebbe essere considerata l’aggiunta di un antipsicotico al Litio.

Se un paziente sta già assumendo Valproato e sperimenta un episodio maniacale, il dosaggio dovrebbe essere aumentato fino al miglioramento dei sintomi, oppure fino a che gli effetti indesiderati limitano un ulteriore aumento del dosaggio.
Qualora non si presentino segni di miglioramento, deve essere presa in considerazione l’aggiunta di Olanzapina, Quetiapina o Risperidone.
I pazienti che assumono dosaggi più alti di 45mg/kg dovrebbero essere strettamente monitorati.

Per i pazienti che vanno incontro ad un episodio maniacale mentre stanno assumendo Carbamazepina, il dosaggio dovrebbe essere aumentato.
Può essere presa in considerazione l’aggiunta di un antipsicotico in base alla gravità della mania e alla dose della Carbamazepina.
Interazioni con altri farmaci sono comuni con la Carbamazepina ed i dosaggi dovrebbero essere aggiustati. ( Xagena2006 )

Fonte: NICE, 2006

Psyche2006 Farma2006


Indietro