WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa
EPA 2017
American Psychiatric annual meeting

Aumento della mortalità nella bulimia nervosa e in altri disturbi alimentari


L’anoressia nervosa è stata associata a un aumento della mortalità, ma non è chiaro se questa associazione sia vera anche per altri disturbi alimentari.

Un gruppo di Ricercatori del University of Minnesota Medical School, a Minneapolis negli Stati Uniti, ha condotto uno studio per determinare se l’anoressia nervosa, la bulimia nervosa e i disturbi alimentari non meglio specificati fossero associati a un aumento di mortalità per tutte le cause o di mortalità per suicidio.

Utilizzando i dati del National Death Index, è stata condotta una valutazione longitudinale della mortalità dagli 8 ai 25 anni in 1.885 individui con anoressia nervosa ( n=177 ), bulimia nervosa ( n=906 ) o disturbi alimentari non meglio specificati ( n=802 ) che si erano presentati per il trattamento in una clinica specializzata per disturbi alimentari in un Centro medico accademico.

I tassi grezzi di mortalità sono stati pari a 4.0% per l’anoressia nervosa, 3.9% per la bulimia nervosa e 5.2% per i disturbi alimentari non meglio specificati.

I tassi standardizzati di mortalità per tutte le cause sono risultati significativamente elevati per bulimia nervosa e disturbi alimentari non meglio specificati; quelli per suicidio sono risultati elevati per bulimia nervosa e disturbi alimentari non meglio specificati.

In conclusione, gli individui con disturbi alimentari non meglio specificati, che sono a volte considerati disturbi alimentari meno gravi, hanno mostrato elevati rischi di mortalità, simili a quelli osservati per anoressia nervosa.
Questo studio ha dimostrato anche un aumento del rischio di suicidio nei pazienti con diagnosi di disturbo alimentare. ( Xagena2009 )

Crow SJ et al, Am J Psychiatry 2009; 166: 1342-1346


Psyche2009



Indietro