EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
American Psychiatric annual meeting
Xagena Mappa

Acidi grassi Omega-3 a lunga catena nella prevenzione dei disturbi psicotici


L'uso di farmaci antipsicotici per la prevenzione dei disturbi psicotici è controverso.
Gli Acidi grassi polinsaturi a lunga catena Omega-3 ( PUFA ) possono essere utili in una vasta gamma di condizioni psichiatriche, inclusa la schizofrenia.
Dato che i PUFA Omega-3 hanno in genere effetti benefici per la salute senza effetti negativi clinicamente rilevanti, il loro uso preventivo nella psicosi merita di essere approfondito.

È stato compiuto uno studio con l’obiettivo di determinare se i PUFA Omega-3 siano in grado di ridurre il tasso di progressione verso il primo episodio di disturbi psicotici negli adolescenti e nei giovani adulti dai 13 ai 25 anni con psicosi sottosoglia.

È stato elaborato uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, condotto tra il 2004 e il 2007, che ha coinvolto 81 individui con elevato rischio di disordini psicotici.

Un periodo di 12 settimane di somministrazione di 1.2 g/die di PUFA Omega-3 oppure placebo è stato seguito da un periodo di monitoraggio di 40 settimane; la durata complessiva dello studio è stata di 12 mesi.

L'esito primario era la transizione verso i disturbi psicotici. Gli esiti secondari comprendevano cambiamenti sintomatici e funzionali.
Il rapporto tra Acidi grassi Omega-6 e Omega-3 negli eritrociti è stato utilizzato per indicizzare la composizione degli acidi grassi pre-trattamento e post-trattamento.

Complessivamente, 76 pazienti su 81 partecipanti ( 93.8% ) hanno completato lo studio.

Nell’arco di 1 anno, 2 individui su 41 ( 4.9% ) nel gruppo Omega-3 e 11 su 40 ( 27.5% ) nel gruppo placebo avevano sviluppato disturbi psicotici ( P=0.007 ).

La differenza tra i gruppi nel rischio cumulativo di progressione verso la soglia completa di psicosi è stata del 22.6%.

Gli Acidi grassi polinsaturi Omega-3 hanno anche ridotto in modo significativo i sintomi positivi ( P=0.01 ), i sintomi negativi ( P=0.02 ) e i sintomi generali ( P=0.01 ), migliorando le funzioni ( P=0.002 ) rispetto al placebo.

Non sono state osservate differenze tra i gruppi di trattamento riguardo all'incidenza di effetti avversi.

In conclusione i PUFA a lunga catena Omega-3 hanno ridotto il rischio di progressione della malattia psicotica e possono offrire una strategia sicura ed efficace per la prevenzione nei giovani con stati psicotici sottosoglia. ( Xagena2010 )

Amminger GP et al, Arch Gen Psychiatry 2010; 67: 146-154


Psyche2010 Farma2010


Indietro