GL Pharma
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
American Psychiatric annual meeting
EPA 2017

Acetilcisteina nel trattamento della tricotillomania


La tricotillomania è un disturbo caratterizzato dal bisogno di strapparsi i capelli causando un’evidente perdita di capelli.
I dati relativi al trattamento farmacologico del disturbo si limitano a pochi studi dai risultati non-concordanti sui farmaci serotoninergici.
La N-Acetilcisteina ( NAC ) sembra in grado di ristabilire le concentrazioni extracellulari di glutammato nel nucleo accumbens e potrebbe rivelarsi utile nella riduzione del comportamento compulsivo.

I Ricercatori dell’University of Minnesota - School of Medicine di Minneapolis ( Stati Uniti ) hanno condotto uno studio in doppio cieco, controllato con placebo per determinare l’efficacia e la tollerabilità dell’Acetilcisteina negli adulti con tricotillomania.

Lo studio ha coinvolto 50 persone affette da tricotillomania ( 45 donne e 5 uomini; età media 34.3 anni ), assegnati a ricevere per 12 settimane Acetilcisteina a dosaggi compresi tra 1.200 e 2.400 mg/giorno oppure placebo.

I pazienti sono stati valutati in base a diverse scale [ Massachusetts General Hospital Hair Pulling Scale ( MGH-HPS ), Clinical Global Impression ( CGI ) e Psychiatric Institute Trichotillomania Scale ( PITS ) ].

I pazienti assegnati a ricevere Acetilcisteina hanno mostrato una riduzione significativamente maggiore dei sintomi legati allo strapparsi i capelli misurati secondo la scala MGH-HPS ( P
Il 56% dei pazienti è rientrato nella categoria di miglioramento molto o moltissimo con l’impiego di Acetilcisteina ripetto al 16% dei pazienti del gruppo placebo ( P=0.003 ).

Il primo miglioramento significativo è stato notato dopo 9 settimane di trattamento.

In conclusione, questo studio che per primo ha analizzato l’efficacia di un agente glutamatergico nel trattamento della tricotillomania, ha mostrato che l’Acetilcisteina riduce in maniera statisticamente significativa i sintomi del disturbo.
Non sono stati osservati eventi avversi nel gruppo trattato con N-Acetilcisteina che è risultata in genere ben tollerata.
La modulazione farmacologica del sistema del glutammato potrebbe dimostrarsi utile nel controllo di diversi comportamenti compulsivi. ( Xagena2009 )

Grant JE et al, Arch Gen Psychiatry 2009; 66: 756-763


Psyche2009 Farma2009


Indietro